Più di 10 anni di presenza sul mercato, un’utenza attiva di oltre 100 milioni di giocatori da tutto il mondo, ed un costante aggiornamento dell’offerta di gioco. Se esistesse una Hall of Fame del gaming, sicuramente League of Legends vi si ritaglierebbe un posto tutto suo, insieme ai tanti altri videogiochi che negli anni sono riusciti a segnare intere generazioni.

Se esistesse una Hall of Fame del gaming, sicuramente League of Legends vi si ritaglierebbe un posto tutto suo, insieme ai tanti altri videogiochi che negli anni sono riusciti a segnare intere generazioni.
Perché è necessaria una VPN per LoL?

Ma se per catturare Mew non era necessaria una VPN (solamente uno zio giapponese), e a Super Mario non è mai servito l’aiuto di un cugino hacker per trovare la sua amata Peach, per liberarsi di alcune fastidiose restrizioni su League of Legends, potremmo aver bisogno di un piccolo aiutino.

VPN e LoL: un’accoppiata necessaria?

Abbinare una VPN al tuo account League of Legends potrebbe non essere strettamente necessario, ma è come incontrare la tua ex mentre sei mano per mano con una ragazza più sexy: male non fa.

Sì, probabilmente diventare il boss del quartierino potrà avere il suo prestigio, ma nel caso in cui volessi uscire dal tuo orticello e confrontarti con altri giocatori al di fuori della tua regione specifica, dovrai necessariamente dotarti di una VPN.
Una VPN è il metodo più sicuro ed efficace per aggirare georestrizioni

Riot Games è uno dei provider più efficienti quando si tratta di applicare geo restrizioni, e l’unico modo per aggirare queste fastidiose (ed ingiuste) limitazioni, è proprio quello di affidarsi ad un Network Privato.

League of Legends infatti non ti permetterà di pescare oltre i confini nazionali per selezionare i tuoi nemici, e nel caso in cui avessi voglia di confrontarti con un amico in una diversa regione geografica, o magari volessi interpretare a modo tuo i tuoi diritti di lavoratore, aggirando le restrizioni che il tuo capo ha imposto sulla rete dell’ufficio, avresti bisogno della giusta VPN.


Ma una VPN non ti aiuterà solamente a portare la tua maestria (oddio, maestria) anche in terra straniera.

Grazie a questi strumenti, potrai anche eliminare qualsiasi problema di latenza e guadagnare quei preziosi secondi che di cui potresti aver bisogno per trionfare sull’avversario, proteggendoti allo stesso tempo dagli attacchi DDoS, un problema particolarmente sentito soprattutto dai giocatori professionisti.

Una VPN è in grado di proteggervi dalla minaccia di attacchi DDoS

Il problema del Login, la soluzione della VPN

Se come ogni devoto che si rispetti, anche tu hai abdicato alla tua vita sociale in favore di League of Legends, probabilmente ti sarai ritrovato prima o poi a fare i conti con quello che a tutti gli effetti è IL problema di LOL: il messaggio d’errore durante il login.
Errore Login League of Legends

Questo inconveniente, non così comune ma comunque ricorrente, può essere facilmente aggirato con l’utilizzo di una VPN in pochi semplici passi:

1. Apri il client/App della VPN;
2. Seleziona un server fra quelli presenti nella lista, e seleziona “connetti”;
3. Apri League of Legends;
4. Una volta partito, torna alla tua normale connessione, scollegandoti dal server della VPN.

A questo punto, LOL tenterà di riconnettersi e… voilà! Avrai dribblato il fastidioso messaggio d’errore e sarai pronto ad affrontare i tuoi avversari.

Va beh, mi hai convinto. Ma quale VPN dovrei scegliere?

Accostare una VPN all’esperienza di gioco League of Legends non è necessariamente semplice.

Considerata la necessità di conservare una buona velocità di connessione, e tenuto conto del fatto che la caccia ai server VPN da parte delle grandi società ne sta decimando gli IP, avrai bisogno di un servizio che offra delle garanzie.

In questo senso, ProtonVPN è un’ottima soluzione.

Grazie agli oltre 1000 server dislocati in 54 paesi, la tua connessione non subirà alcun contraccolpo in termini di velocità, e ti darà modo di sfidare avversari da ogni parte del mondo.

La società è una delle pochissime sul mercato ad offrire anche una versione gratuita del proprio servizio. No, non una semplice prova gratuita, ma una versione free del servizio per usufruire del quale non ci sarà neanche bisogno di inserire i dati della propria carta di credito/debito.
Listino prezzi di ProtonVPN

Tuttavia, da grandi sconti derivano grandi limitazioni. E se la versione free di ProtonVPN può essere sicuramente utilizzata per risolvere qualsiasi inconveniente al momento del login, i suoi pochissimi server gratuiti e la ridotta velocità riservata a queste unità potrebbero rovinare la tua esperienza di gioco.

La soluzione? Il Basic!

Con un account basic, avrai accesso a tutti i server dell’azienda (alcuni dei quali pensati appositamente per il gaming), a soli 3.29€ al mese.

Se poi volessi distinguerti non solo per le tue abilità di gamer, ma anche per la velocità della tua connessione, il pacchetto Plus (che parte da 6.63€ al mese) ti riserverebbe il la velocità massima di 10 Gbps.

VPN al tre!

League of Legends non è strettamente anti VPN, e la loro policy geografica assomiglia più ad un tentativo di migliorare il gameplay del videogioco che non ad altro. Ciò nonostante, può essere per te un ostacolo se l’unico avversario che tu sia in grado di battere stia tentando di dichiararti battaglia da una remota provincia peruviana.

Grazie a ProtonVPN, potrai finalmente cercare i giocatori più scarsi di tutto il globo, e migliorare il tuo punteggio.

Lascia un commento

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments